Home Altro La Extreme Football League: sport, bellezza e spettacolo

La Extreme Football League: sport, bellezza e spettacolo

0
34

La Extreme Football League (X League), tempo fa conosciuta come Lingerie Football League (LFL), è una lega di football americano tutta al femminile che ha catturato l’attenzione di appassionati di sport e spettatori di tutto il mondo. Fondata nel 2009 negli Stati Uniti, la lega è nata come uno spettacolo durante l’intervallo del Super Bowl, ma la popolarità è cresciuta così rapidamente che è diventata una competizione vera e propria che vive di vita propria.

La nascita e l’evoluzione della X League

L’idea di base era combinare il fascino del football americano con l’attrattiva visiva, vestendo le giocatrici in lingerie. Tuttavia, nel 2013, la lega ha subito un rebranding diventando la Legends Football League e recentemente, nel 2020, ha assunto il nome attuale di Extreme Football League, con l’intento di enfatizzare l’atletismo e la competizione delle atlete, lasciando alle spalle l’immagine iniziale basata quasi esclusivamente sulla sensualità.

L’abbigliamento delle giocatrici

Le giocatrici della X League vestono uniformi piuttosto distintive: top e pantaloncini attillati, spesso realizzati con materiali sintetici resistenti agli impatti, ma che lasciano poco all’immaginazione. Nonostante l’aspetto provocante, queste uniformi sono progettate per offrire libertà di movimento e protezione durante il gioco. Caschi e protezioni per spalle sono obbligatori, garantendo un minimo di sicurezza in uno sport comunque molto fisico.

Le partite e i campionati

Le partite della X League sono intense e spettacolari. Si giocano su un campo di 50 yard, circa la metà di un campo da football americano tradizionale, con squadre composte da sette giocatrici ciascuna (un po’ come il nostro calcio a 7). Il ritmo di gioco è veloce e fisico, con placcaggi duri e strategie elaborate. Il campionato prevede una stagione regolare seguita dai playoff, culminando nel grande evento finale noto come X Cup.

Le migliori giocatrici

Alcune delle giocatrici più celebri della X League sono:

  • Alli Alberts: una delle migliori wide receiver della lega, conosciuta per le sue impressionanti abilità atletiche e il suo carisma.
  • Dakota Hughes: una quarterback di talento che ha guidato la sua squadra a numerose vittorie con la sua visione di gioco e precisione nei passaggi.
  • Danika Brace: una linebacker temuta per la sua aggressività e forza fisica, capace di fermare qualsiasi avversaria.

Curiosità

La X League non è solo un evento sportivo, ma anche un concentrato di intrattenimento, tipico degli sport americani. Tra le curiosità e i gossip più piccanti, si racconta di rivalità accese non solo in campo ma anche fuori, con atlete che spesso finiscono sulle copertine dei tabloid per storie di amori travagliati e scontri personali. Ad esempio, è nota la faida tra due star della lega, culminata in un confronto fisico durante un evento promozionale.

Inoltre, molte giocatrici hanno una forte presenza sui social media, dove condividono non solo allenamenti e partite, ma anche momenti della loro vita quotidiana, includendo scatti sexy che mandano in delirio i fan. La X League ha anche attratto l’interesse di diverse celebrità, con apparizioni di VIP e star del mondo dello spettacolo alle partite, aumentando ulteriormente il clamore mediatico.

Conclusione

La Extreme Football League è un mix affascinante di sport, bellezza e spettacolo. Le sue radici affondano in un’idea provocatoria, ma è evoluta in una competizione atletica rispettata, con atlete che non sono solo belle da vedere, ma anche incredibilmente talentuose e determinate. La X League continua a crescere, attirando fan in tutto il mondo e dimostrando che il football femminile può essere altrettanto avvincente e competitivo quanto quello maschile.

Nessun commento

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui